______________________________________

Articolo del Mese…

 

Poco dopo che i primi sistemi telegrafici di successo furono operativi, fu inizialmente messa in discussione la possibilità di trasmettere messaggi attraverso il mare tramite cavi di comunicazione sottomarini. Uno dei principali problemi tecnici era quello di isolare sufficientemente il cavo sottomarino per evitare che la corrente fuoriuscisse nell’acqua. Nel 1842, un chirurgo  scozzese  William Montgomerie  introdusse la guttaperca, il succo adesivo del Palaquium gutta tree, in Europa. Michael Faraday e Wheatstone scoprirono presto i pregi della guttaperca come isolante e nel 1845 quest’ultimo suggerì che fosse impiegato per coprire il filo che era stato proposto per essere deposto da Dover a Calais . Fu provato su un cavo posato sul Reno tra Deutz e Colonia Nel 1849, CV, elettricista della South Eastern Railway , immerse un filo di due miglia ricoperto di guttaperca dalla costa di Folkestone, che fu testato con successo.

John Watkins Brett, un ingegnere di Bristol, cercò e ottenne il permesso da Louis-Philippe nel 1847 per stabilire una comunicazione telegrafica tra Francia e Inghilterra. Il primo cavo sottomarino fu posato nel 1850 e collegò Londra a Parigi. Dopo un primo scambio di saluti tra la regina Vittoria e il presidente Napoleone, fu quasi immediatamente reciso da un peschereccio francese.

La linea è stata restituita l’anno successivo… Continua a leggere l’articolo…

 

 


 

 




Fly RadioTv


 



Translate »