Articoli

II9IQM STAZIONE RADIO COSTIERA DI TRAPANI

  • 12 giugno 2018

 

Siamo onorati di proporvi una bellissima attività della Sezione U.R.I. di Trapani, la quale ha richiesto un nominativo speciale II9IQM che sarà attivo dal 23 al 30 Giugno per onorare la Stazione Radio Costiera di Trapani.

Storia:

LA STAZIONE COSTIERA DI TRAPANI RADIO, NOMINATIVO INTERNAZIONALE “INDIA QUEBEC MIKE” chiusa nel 1993.

Si presume che nel primo decennio del secolo scorso, un gruppo di privati istituirono in questa città un centro per le comunicazioni radio avente carattere commerciale, che facesse da ponte tra la terraferma e le navi in transito nello spettro di mare antistante la Sicilia nord-occidentale. La prima ubicazione venne installata nei pressi della zona industriale, sulla torretta dove oggi sorge l’impresa Licari. Verso il periodo fascista la stazione costiera fu trasferita nella Villa Nasi zona Lazzaretto, e successivamente assorbita dal Ministero Poste e Comunicazioni telegrafiche e telefoniche, con allocazione sistemata nella stessa sede Centrale all’interno dell’edificio delle Poste, struttura ancora oggi funzionante. La stazione costiera di Trapani radio, nominativo internazionale India Quebec Mike; dopo l’ultimo conflitto mondiale, ebbe la sua sistemazione definitiva presso la zona Ronciglio, come riporta la foto sopra l’articolo, fino alla cessazione del servizio, avvenuto a dicembre 1993, data in cui si decretò il passaggio dell’amministrazione al gruppo Telecom Italia, e quindi la soppressione del sistema analogico sostituito da quello automatizzato. Tutti gli operatori radio, dipendenti del Ministero Poste e Telecomunicazioni, vennero trasferiti presso gli uffici postali con mansioni di addetto allo sportello. Per circa 70 anni, durante l’esistenza della stazione costiera, ebbe tutto il suo splendore professionale, grazie alle capacità del personale in servizio, che garantiva h24 la sicurezza e la salvaguardia della vita umana in mare, su frequenze e su bande prestabilite assegnate dall’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni. Effettuava traffico radio in VHF sul canale 16 (frequenza corrispondente 156,800 MHZ) per assistenza alle comunicazioni di soccorso (MAYDAY) di urgenza (PAN PAN) e di sicurezza (SECURITE’) mentre svolgeva traffico commerciale sul canale 25, (frequenza corrispondente 161,850 MHZ) per espletare le richieste di conversazioni radiotelefoniche da e per le navi in transito nel raggio di circa 100 miglia marine. La stazione costiera, a determinati orari prestabiliti, in linea di massima 3 volte al giorno, diramava il bollettino meteo, avviso ai naviganti e di burrasca, dettatura radiotelegrammi, e si rendeva protagonista durante le operazioni di soccorso verso le navi in difficolta, spesso entrava in supporto operativo alla Capitaneria di porto, attraverso la ripetizione di messaggi al fine di rendere la comunicazione più efficiente, avendo una postazione geografica strategica. Lo stesso servizio veniva svolto sulla banda delle onde medie, sulla frequenza internazionale di chiamata e di soccorso 2182 KHZ e sulla frequenza di lavoro 1848 KHZ, frequenza che oggi rientra nella porzione di banda assegnata per l’attività radioamatoriale. Le onde medie (1605 khz 4000 khz) coprivano distanze considerevoli; solitamente una nave quando lambiva le coste di Gibilterra, era certa di poter essere ascoltata, lo stesso se la nave si trovava nel versante opposto del Mediterraneo, una volta attraversate le coste della Grecia, all’altezza dell’isola di Zante, riusciva ad espletare il servizio radiotelefonico in giacenza diretto verso membri dell’equipaggio. Sono trascorsi 25 anni dalla sua chiusura definitiva, a noi radioamatori locali, l’orgoglio di organizzare una commemorazione degna, che riporti la città di Trapani, agli albori di un tempo ormai sepolto nel dimenticatoio, al fine di far echeggiare, quantomeno la conoscenza nei cittadini, che la stazione costiera di Trapani radio, svolse un servizio benevole, ed è da annoverare nella storia, tra le cose importanti vissute, collocabile al patrimonio dell’umanità.

Sez. U.R.I. IQ9QV



Translate »