UNIONRADIO | DIRITTI DEL BAMBINO - UNIONRADIO

DIRITTI DEL BAMBINO

La sezione URI del Trentino IQ3ZO, istituisce l’Award in ricordo della Giornata internazionale per diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Breve Storia

 

Nel 1923 Eglantyne Jebb, dama della Croce Rossa Internazionale ed fondatrice di Save of the Children  scrisse la prima Carta dei Diritti del Bambino (Dichiarazione di Ginevra) che fu adottata dalla Società delle Nazioni. Questa rappresenta  la base del futuro trattato internazionale giuridicamente vincolante approvato dall’ONU nel 1959 e revisionato il 20 novembre del 1989 a New York, quando venne stilata la Convenzione Internazionale sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Attualmente 196 Stati hanno aderito alla convenzione, fu redatta conciliando le diverse prospettive culturali e giuridiche dei Paesi membri, ed enuncia i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti a tutti i bambini del mondo.

Un Comitato indipendente analizza i rapporti periodici che i vari Stati devono presentare circa l’attuazione della Convenzione.  Attualmente è il documento in materia di diritti umani con maggior ratifiche.

All’interno di esso vi sono 4 principi guida che rappresentano le garanzie basilari: nel articolo 2 si evidenzia l’importanza di non fare discriminazione (di sesso, razza, religione, classe sociale,lingua, religione ed orientamento politico); nell’articolo 3 si sottolinea il superiore interesse del bambino/adolescente (in ogni situazione di difficoltà va anteposto il benessere del bambino); nell’articolo 6 il diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino anche grazie la cooperazione internazionale; nell’articolo 12 si cita l’importanza dell’ascolto delle  opinioni del minori, in tutti i processi decisionali che li riguardano.

Si evidenzia per la prima volta che i Bambini sono soggetti con diritti civili, sociali, politici, culturali ed  economici che vanno protetti e tutelati nella loro crescita. Si affiancano ai diritti universalmente riconosciuti e sanzionati(come diritto al nome, alla sopravvivenza, alla salute e all’istruzione) altri diritti di nuova generazione (il diritto all’identità legale, alla privacy, alla dignità e alla libertà di espressione).

La Convenzione è composta da 54 articoli e 3 protocolli opzionali, ( concernenti il coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati, lo sfruttamento sessuale e la procedura di reclamo).

Con questo Award la sez. Uri del Trentino vuole ricordare la data del 20 Novembre 1989 ed istituire un diploma nonché una qsl speciale in memoria di questa Carta a cui hanno aderito i 196 stati appartenenti all’ONU tra cui anche l’ ITALIA con la legge n. 176 del 27 maggio 1991. Purtroppo però la Convenzione resta attualmente ancora in larga parte non attuata ecco perché noi vogliamo ricordarla in questa giornata.

IQ3ZO è il nominativo che verrà usato durante tutto il weekand dal 18 al 20 p.v. Non verranno rilasciati punti ma solo il fatidico 59 in CW ed modi digitali il 599.

Non sarà necessario inviare i LOG’s in quanto ad ogni collegamento verrà rilasciato il Diploma in formato PDF mezzo mail. La mail che prenderemo in considerazione per inviare l’Award sarà quella inserita sul profilo QRZ.com.

 

Alessandra IN3FOS & Marco IN3UFW

Sez. URI del Trentino IQ3ZO (QRZ Callsign Page)

 



Translate »